Please select your page

L'autore

L' Uderzo è nato a Verona in un palazzo poco distante dalla casa di “Giulietta”.
Risiede a Verona, in una casa vicina alla tomba di “Giulietta”. Suo nonno, Eugenio Uderzo, venne a Verona dal Friuli nel 1916, come comandante delle truppe Italiane destinate al fronte: si era nella prima guerra mondiale.
L'Uderzo si è laureato in filosofia presso l'Università degli Studi di Bologna.
Divenuto professore ordinario di filosofia e storia, per parecchi anni ha insegnato tali materie nei licei Veronesi.
Nel 1978 aveva pubblicato “la filosofia di Teodorico Moretti Costanzi”, questo suo saggio fu adottato da Moretti Costanzi per il corso di filosofia teoretica, di cui era professore titolare all'Università di Bologna.
Nella collana di filosofia diretta da Edoardo Mirri, ordinario di filosofia toretica all'Università di Perugia, ha pubblicato i suoi altri libri di filosofia.
Il suo primo romanzo fu pubblicato molti anni or sono a Milano dalle Edizioni del Cavalluccio.
I suoi libri di narrativa successivi furono pubblicati da editori veronesi; dal 1981 da Fiorini, editore in Verona

Ma la grande passione di Mario Uderzo è il Cinema.
Molti anni or sono si diplomò in regia cinematografica presso la “Scuola del Cinema” di Milano.
Ha prodotto e diretto:
•  Un paese un sindaco, telefilm documentario
•  Il Malocchio, telefilm a soggetto, diretto e interpretato da Mario Uderzo De Losa, ove dimostra le sue qualità di attore.
•  Verona, città di Giulietta e Romeo, telefilm documentario.
L'Uderzo doveva produrre e dirigere il film “Marlene, immer mit dir”, tratto dal suo romanzo, con protagonista Robert Mitchum.
Il film non è stato prodotto a causa dell'improvvisa morte dell'attore.

Opere pubblicate:

•  Giorni ore e attimi
•  L'ultima ora del Vaticano
•  La liberazione di Roveda
•  La filosofia di Teodorico Moretti Costanzi
•  Le dottrine pincipali della Qaballà
•  Il Cristianesimo secondo Harnack
•  Max stirner
•  La teologia di Maimonide
•  La cosmologia di Maimonide
•  L'escatologia di Maimonide
•  Marlene
•  Serse re di Persia e la regina Ester
•  Commentario al libro Devarim
•  Leopardi poeta e filosofo
•  Il mondo petico di Giosuè Carducci
•  Il mondo peotico di Giovanni Pascoli
•  Il mondo poetico di Gabriele D'Annunzio
•  Sul ponte volano le rondini

 

Lo scrittore Mario Uderzo non fa parte né vuole far parte di quella cerchia ristretta di scrittori che avvalorati, anche senza merito, dai grandi Editori si ritengono, e purtroppo sono ritenuti da molti, l’unica esclusiva espressione rappresentativa della letteratura italiana.
È da tener presente che il grande Editore svolge soprattutto attività commerciale e quindi la fama che procura all’autore non esula da questo aspetto.
Mario Uderzo è stato riconosciuto autore valido dal grande critico letterario Carlo Bo. Inoltre un suo libro di filosofia è stato adottato dall'Università degli studi di Bologna e altri suoi libri hanno avuto il patrocinio sia dell’Università  di Bologna sia dell’Università di Perugia.
Alcuni suoi saggi sono stati adottati da Università Israeliane e un suo libro, in lingua inglese, si trova nei principali beyt-midrashim (seminari ebraici) del mondo, e uno altro presso la casa bianca di Washington.
Al fine di avvalorare la fama di uno scrittore sembra più valido e consistente l’approvazione di insigni Università e di eminenti critici che far parte di una ristretta cerchia di scrittori, avvalorata soltanto da un grande Editore .